PROGETTO ITINERDANTE

Qualsiasi sia la selva, l’essenziale è ritrovare la via.

PROGETTO ITINERDANTE

Qualsiasi sia la selva, l’essenziale è ritrovare la via.

DOPO I LOCKDOWN

Veder le
Stelle

Riusciremo infine a uscire dal nostro inferno personale?  

Premesse

Nel 2021 si celebrano i 700 anni dalla morte di Dante; nel 2020 il mondo si è fermato per l’emergenza Covid-19. Fra 700 anni, probabilmente, nessuno ricorderà la pandemia, ma la Divina Commedia continuerà a essere un patrimonio culturale dell’Umanità. I virus possono essere fermati. La cultura no. La cultura è cura e vaccino e può aiutare tutti noi a comprendere, anche attraverso Dante, il mondo in cui viviamo e le sue storture, l’Inferno in cui si è cacciata l’umanità e, soprattutto, la strada da intraprendere per tornare «a riveder le stelle».

Mission

Dante ha parlato della vita dopo la morte perché sognava di rendere migliori gli uomini in questa vita. Ecco perché scrisse la Divina Commedia in volgare: per renderla comprensibile a un pubblico ampio e «di massa».

Utilizzando la metafora del passaggio attraverso gli inferi, voleva far riflettere l’umanità sui propri vizi e i propri peccati, affinché ritrovasse il sentiero che l’avrebbe condotta a essere un’umanità migliore.

Mossi dallo stesso desiderio, i Naufraghi Inversi utilizzano i canti danteschi per rileggere la contemporaneità, anche nei risvolti drammatici di questo ultimo anno, dimostrando tutta l’attualità della Divina Commedia che, dopo 700 anni, si rivela ancora in grado di restituire una fotografia più che realistica del mondo che ci circonda.

CELEBRARE I 700 ANNI

Itiner

Dante

Il concept delle performance itineranti garantisce pieno rispetto delle normative anti-covid, poiché nasce per essere declinato in spazi aperti.

Concept

Ognuno di noi conosce nel profondo le proprie virtù e le proprie debolezze. Lo Street Tour di ItinerDante intende generare consapevolezza, attraverso l’opera dantesca, per ispirare il pubblico a compiere un percorso di introspezione, volto a riconoscere e valutare se stessi, e innalzarsi finalmente verso un futuro migliore.

I Naufraghi Inversi propongono quindi all’umanità italiana di «rimettersi in cammino» con «ItinerDante – Italian Street Tour», un evento costituito da performance itineranti per le regioni italiane in cui si rappresentano i canti dell’Inferno dantesco.
Un percorso lungo 700 km, per 7 regioni, che coinvolgerà città, piccoli comuni, località turistiche e «luoghi danteschi»: celebrare i tesori del Bel Paese con la più importante opera letteraria di tutti i tempi.

A complemento del tour, la realizzazione di un documentario diretto “a più mani”: i videomaker selezionati in ogni regione racconteranno frammenti del viaggio secondo il loro sguardo stilistico e, allo stesso tempo, magnificheranno le meraviglie del proprio territorio.

Comunicazione

La comunicazione per l’intero progetto di ItinerDante è stata strategicamente pensata come una commistione di attività “online” e “offline” in forte sinergia fra loro.

Considerando la natura dell’evento, si prevede che il centro della comunicazione debba fondarsi sulle performance di strada o eventi dal vivo (quindi “offline”), che produrranno una spontanea generazione di contenuti online da parte del pubblico, sollecitata attraverso iniziative ad hoc. Per questo motivo, uno dei fondamenti della strategia comunicativa sarà lo “User Generated Content” crossmediale (foto, video, hashtag) da parte di tutti coloro che assisteranno alle performance: contenuti realizzati dagli utenti che andranno generare buzz online intorno all’iniziativa e alla Divina Commedia.
Allo stesso tempo, il Profilo Instagram e YouTube dei Naufraghi Inversi verrà presidiato giornalmente con stories e video che racconteranno il viaggio della Compagnia con backstage, aneddoti di viaggio e live performance. L’obiettivo ultimo è quello di creare una community di persone che seguano l’evoluzione di ItinerDante anche al di fuori dei momenti performativi.
Contestualmente, verrà aperto anche un profilo TikTok, nel quale saranno generati dei brevi video divertenti sul percorso, su Dante e sulla Divina Commedia.

La comunicazione verterà anche su canali più istituzionali, coinvolgendo uffici stampa, digitali e non, tramite la creazione di redazionali di volta in volta aggiornati, che racconteranno gli avvenimenti di ItinerDante.

L’AFFIATATO TEAM

La ciurma dei
NAUFRAGHI INVERSI

EUGENIO DI FRAIA - cOFONDATORE, ATTORE

Diplomato Attore al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Tra i lavori che principali “L’Amica Geniale” di Daniele Luchetti, “Trust” di Danny Boyle, “Fedeltà” (serie Netflix), per un anno primo attore nello spettacolo “Giudizio Universale”, creato da Marco Balich con i Musei Vaticani.
Da sempre appassionato di Dante e della Divina Commedia, fonda nel 2013, insieme a Riccardo Sozzi, l’Associazione Culturale “Naufraghi Inversi”.

Maria Vittoria Casarotti Todeschini - Attrice, Writer

Nulla porttitor accumsan tincidunt. Vivamus magna justo, lacinia eget consectetur sed, convallis at tellus. Donec sollicitudin molestie malesuada. Vivamus magna justo

NICOLETTA SENZACQUA

Nata a Roma il 9 settembre 1991 ha da sempre adorato scrivere. terminati i 3 livelli di narrativa della Scuola di Scrittura Omero, si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia in Sceneggiatura. Sceneggiatrice per il documentario in produzione “Dimenticata Militanza: un ritratto politico di Gian Maria Volontè” e autrice con la compagnia Naufraghi inversi dello spettacolo “In battello con Dante” oltre che professoressa di sceneggiatura presso il Liceo Banzi di Lecce.

RICCARDO SOZZI - COFONDATORE

Da sempre appassionato di letteratura e teatro, è fondatore di due Associazioni Culturali attive in questo ambito. Insieme a Eugenio di Fraia è il creatore del concept “Siamo Inferno” e del tour “ItinerDante”. Laurea magistrale in Digital Marketing Management: attualmente ricopre il ruolo di Analytics Specialist presso una delle agenzie più rinomate d’Italia nell’ambito della data analysis digitale.

Pietro Federico - Writer

Scrittore e traduttore. Laureato in lettere classiche con un master in sceneggiatura e produzione cinematografica. È copy e script writer in campo pubblicitario e story editor per sceneggiatori televisivi e scrittori. Scrive racconti e poesie, ricevendo riconoscimenti nell’ambito di premi nazionali e internazionali (Premio Raduga, premio Antonio Fogazzaro, premio Città di Pistoia, Premio Subiaco). Nel 2020 è uscita la sua raccolta di poesie La maggioranza delle stelle (Ensemble editore – 2020)

Angelo Marrone - Musicista

Orchestrazioni virtuali, trascrizione di spartiti, concerti, lezioni, produzioni audio, uso di software di riproduzione musicale.
Laurea specialistica di II livello presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze in Musica e Nuove Tecnologie, premiato al Los Angeles Cinefest.

Fabrizio Sozzi - Presidente dell’Associazione, Head of Public Relations

Con esperienza pluridecennale nel rapporto con aziende e nelle pubbliche relazioni si occupa per l’Associazione Culturale “Naufraghi Inversi” di gestire le relazioni con l’esterno.

ROBERTA BLARASIN - COSTUMISTA E PERFORMER

Esteta del contenuto, si occupa di costumi per cinema, TV, videoclip, web e teatro, principalmente a Roma.
Occasionalmente anche performer, coreografa, truccatrice, asseconda qualsiasi necessità creativa.

“CONSIDERATE LA VOSTRA SEMENZA”

Perchè Dante?

Non leggete Dante, ma imitatelo. Vi mostra la via per la felicità.

Papa Francesco

Dante non canta solo per sé; Dante canta per gli altri.

Marco Grimaldi

 

Ognuno di noi sente che dentro c’è una scintilla immortale, e Dante lo sa.

Roberto Benigni

“la bocca mi basciò, tutto tremante”

Entriamo in Contatto

RELAZIONI ESTERNE – FABRIZIO SOZZI

335.75.16.019

Privacy Policy

“la bocca mi basciò, tutto tremante”

Entriamo in Contatto

RELAZIONI ESTERNE – FABRIZIO SOZZI

335.75.16.019

Privacy Policy

Un progetto di

Naufraghi
Inversi

SU DI NOI

La Divina Commedia nasce come Commedia volgare, destinata a un pubblico di massa. L’Associazione Culturale Naufraghi InVersi (Eugenio Di Fraia e Riccardo Sozzi) lavora da più di otto anni per restituire all’opera questa sua natura e per diffondere la potenza e le meraviglie dei suoi versi a un pubblico ampio e variegato.

MISSION

Obiettivo delle performance è proprio quello di riportare in vita l’opera, patrimonio culturale del nostro Paese e dell’umanità in genere, diffondendone la conoscenza al grande pubblico, attraverso una scrittura teatrale coinvolgente ed emozionante, che riprende gli stilemi del teatro di piazza e degli antichi cantori.

FORMAT

Il Concept è stato scritto e strutturato come un vero e proprio Format, in modo tale da rendere la messa in scena flessibile e declinabile per durata, location, lingua e media:
● Spettacolo Teatrale della durata di 80, 60 o 40 minuti;
● Performance di strada (durata fra i 3 e gli 8 minuti)
● Video
● Podcast